parcometroIn questi primi cento giorni di governo, la Giunta Galimberti si giocherà gran parte della propria credibilità politica. Alle parole e agli atti di indirizzo, alle delibere, dovranno seguire i fatti. Prima di giudicare, aspettiamo dunque di verificare se alle promesse seguiranno i fatti oppure no. Credo sia una questione di responsabilità e stile. Chi fa minoranza, a nostro giudizio, non può e non dovrebbe farla a discapito degli interessi superiori della città. Fatta questa semplice, ma doverosa premessa, ci permettiamo di fare alcune considerazione e di avanzare alcune proposte e richieste su due questioni che ci stanno particolarmente a cuore: tariffe parcheggi e uscita autostrada.

PARCHEGGI. Per quanto riguarda le tariffe dei parcheggi, avendo in passato presentato anche un ricorso al Tar sulla materia,   non possiamo che essere d’accordo con la proposta di  eliminare il pagamento della tariffa nell’ora di pranzo e la sera e di rendere gratuita la prima mezz’ora di sosta. Crediamo sia corretto, però, chiarire subito tempi di attuazione, ossia quando i cittadini ed attività potranno  effettivamente beneficiare di questi sgravi, e soprattutto come si intendono coprire i mancati introiti. Noi, come fatto più volte, proponiamo di sciogliere la partecipata AVT Spa senza andare dunque a diminuire altri servi primari per i nostri concittadini. In più, riteniamo utile chiarire a tutti i varesini se i parcometri sono stati aggiornati, come prevede la legge di stabilità, per effettuare pagamenti tramite Pos. In caso contrario, come crediamo, sarebbe utile comunicare se nelle more dell’aggiornamento dei parcometri il parcheggio sia completamente gratuito, come da orientamento giurisprudenziale, oppure no.

USCITA AUTOSTRADA. Per quanto riguarda l’uscita dell’autostrada, non possiamo che avanzare nuovamente la proposta di realizzare una maxi-rotatoria con copertura del cavalcaferrovia di Largo Flaiano. Ricordiamo che l’Amministrazione Comunale è già in possesso di un progetto che prevede una maxi-rotatoria(13,25m di raggio interno, 551,55 mq di superficie e 14,25 m di calibro stradale) con parziale copertura del sedime ferroviario(circa 35 m in direzione Milano in quel progetto, anche se riteniamo si possa prevedere la copertura dell’intero sedime) di Largo Flaiano. Questa infrastruttura garantirebbe oltre ad un sensibile miglioramento del decoro :

1)un miglioramento della velocità media complessiva sia nella fascia oraria antimeridiana sia pomeridiana, 2)una diminuzione significativa del parametro “tempo totale percorrenza rete” sia per lo scenario antimeridiano sia per quello pomeridiano.

Attendiamo di conoscere la posizione dell’Amministrazione Comunale.

Alessio Nicoletti