Ieri sera in Commissione Lavori Pubblici è stata approvata praticamente all’unanimità(un solo astenuto per consentire l’eventuale discussione in aula) l’acquisizione, con la procedura di “acquisizione bonaria” da parte del Comune di Varese, dell’insieme dei beni attualmente di proprietà di Enel Sole destinati all’erogazione del servizio di illuminazione pubblica(5.239 punti luce su 10.439), per l’importo complessivo di € 211.846,66(circa 40 euro a punto luce). Una notizia estremamente positiva che consente finalmente dopo tantissimi anni di gestire in maniera uniforme tutti gli impianti. Un passaggio necessario, inoltre, per continuare la procedura avviata per il miglioramento della pubblica illuminazione. La Procedura, una volta espletata, consentirà una miglior illuminazione e un maggior risparmio energetico attraverso la sostituzione di tutti gli apparecchi illuminanti esistenti con fornitura e posa di apparecchi a basso consumo energetico(es. led). Inoltre è previsto il rifacimento integrale(circa il 30%) della parte di punti luce più obsoleta e vetusta della città con la sostituzione, non solo degli apparecchi illuminanti, ma anche dei plinti, dei pali, degli sbracci, e delle relative linee elettriche sia interrate che aeree. Non ultimo la gestione completa dell’intera rete per un arco temporale variabile e stimato di 20 – 30 anni attraverso la fornitura di energia elettrica e la regolare manutenzione. Insomma, sarà data finalmente una risposta concreta alla città attraverso l’ammodernamento, l’efficientamento e la regolare manutenzione dei 10.439 punti luce presenti in città. Sono questi i provvedimenti amministrativi che, a nostro giudizio, interessano ai varesini ed è su questi provvedimenti che concentriamo il nostro tempo e la nostra attenzione.